Progetti in realizzazione tra il 2018 e il 2019

Il volume in uscita tra settembre e dicembre 2019


Riesce a noi assai singolare che si possa concepire un uomo in cui abiti un ospite straniero, un suo duplicato più debole, un altro io, come sua psiche. Ma questa, appunto, è la fede dei cosiddetti popoli primitivi di tutta la terra. Le osservazioni che condussero ad ammettere una doppia vita nell’uomo erano familiari ai Greci di Omero, come lo furono ad altri popoli. Non può essere affermato più chiaramente che il simulacro dell’anima non ha parte alcuna nell’attività dell’uomo sveglio e pienamente cosciente. Il suo regno è il mondo del sogno. Quando l’altro Io, senza coscienza di sé, è sprofondato nel sonno, si risveglia ed opera il suo doppio. Vive dunque in lui un secondo Io, che opera nel sogno. Questo essere aereo si chiama, appunto, «psiche», cioè «una vita, un fantasma, che tuttavia non ha del tutto coscienza» [(ψυχὴ καὶ εἴδωλον, ἀτὰρ φρένες οὐκ ἔνι πάμπαν) Omero, Iliade, XXIII, V. 104]. Zeus, invece, “riconosce i due lati, ed è congenere a entrambi” [(Ζεὺς ἑτερορρεπής […] ἀμφοτέροις ὁμαίμων) Eschilo, Le Supplici, v. 403].  Pronto a metà 2019.

Sono riservate tre copie gratuite e autografate ai primi tre richiedenti, che saranno recapitate a carico dell'autore all'indirizzo indicato dall'utente non appena materialmente disponibili.

Per richiedere la Vostra copia scrivere (DAL 1 GIUGNO P.V.) a: bonus2volume@gmail.com, indicando l'indirizzo postale completo di C.A.P.  Anche in caso di precedenza acquisita al di fuori delle tre copie il volume apparirà scontato sulle piattaforme on-line, quali I.B.S., Feltrinelli, UBIK Librerie, Libreria universitaria, ecc.

Allo studio la seconda edizione di Speculum

SECONDA EDIZIONE 


La biologia universalmente condivisa ci dice che ciascuno di noi ha ereditato 23 cromosomi dal padre e 23 dalla madre. Da ciò, è risaputo, siamo tutti bisessuali. Il tema della “mescolanza” è molto antico: “Che già un tempo io fui giovinetto e giovinetta, arbusto e uccello e muto pesce di mare che guizza tra i flutti” [EMPEDOCLE, Poema sulla natura, DK 117] (fino ad arrivare alla teoria del Caos con Nietzsche). Ma se sono stato giovinetto e giovinetta (κοῦρός τε κόρη), dove è finita, e come ci è finita, la femminilità maschile nell’ uomo e la virilità femminile nella donna? Noi possiamo vedere le cose solo per distinzione e separazione, mai nella loro scaturigine originaria. Per questo ci siamo dotati di strumenti…

Nuovo



Malinconia vuol dire connessione con l’oscuro fondo dell’essere […] L’oscurità appartiene alla luce (R. Guardini, [1993], p. 59.) .

Quando Ippocrate gli chiese che cosa stesse facendo, Democrito rispose che stava sezionando animali, per trovare le origini della pazzia e della malinconia (R. Burton, [1903], Vol. I, p. 48.)

Oggi, complice l’ideologia consumistica e performativa imperante, la depressione non è più generata dai sensi di colpa (la trasgressione di una proibizione) ma dai sensi di inadeguatezza (l’obiettivo delle performance, la competizione, lo spingersi sempre di più per migliorare le nostre prestazioni, la competizione e l’efficienza). (da p. 25)